L’alfabeto

alfabeto

L’alfabeto è un insieme di ventisei segni grafici (o lettere) disposti in un ordine convenzionale fisso. A ciascun segno grafico corrisponde un suono. Delle ventisei lettere, ventuno formano il vero e proprio alfabeto italiano; le altre cinque (J,K,W,X,Y) servono per poter trascrivere nella nostra lingua parole di origine greca, latina o straniera.
Ciascun lettera ha due grafie, una maiuscola e una minuscola e un proprio nome.

alfabeto italiano

La parola “alfabeto” deriva da Alfa e Beta, che sono le prime due lettere dell’alfabeto greco.
Le lettere aggiunte al nostro alfabeto si pronunciano:
j : come la i semplice (Juventus – iuventus; junior – iunior) se però la parola trascritta è straniera, si pronuncia come nella lingua d’origine (judo – giudo; jeans – gins; jeep – gip)
k : come la c dura (koala – coala; karatè – caratè; kamikaze – camicaze)
w : come la v (wafer – vafer; watt – vatt) nelle parole inglesi di solito si pronuncia u (windserf – uindserf; network – nétuork)
x : si legge cs (xilofono – csilofono; boxe – bocs)
y come la i (yeti – ieti; boy – boi; yogurt – iogurt) nelle parole inglesi talvolta si pronuncia ai (bye bye – bai bai; dry – drai; why – uai)

Per scrivere un elenco o per cercare delle parole sistemate in ordine alfabetico, si considera innanzitutto la prima lettera di queste parole. Se esse cominciano per con la stessa lettera, si tiene conto della seconda, poi la terza e così via. (Asino, Ballo, Fante. Asino, Avaro, Azoto. Ascia, Asfalto, Asino.)
Se si deve riordinare un elenco con cognomi uguali, bisogna allora tener conto dei nomi che seguono ( Baldi Anna precede Baldi Antonio)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *